La terapia ormonale sostitutiva ha aiutato migliaia di donne e uomini ad alleviare il disagio dalla loro condizione debilitante, ma non tutti i trattamenti sono creati allo stesso modo; alcuni trattamenti possono effettivamente fare più male che bene. Un trattamento popolare per le donne che soffrono di menopausa e sanguinamento vaginale è un preparato da banco chiamato HRT (terapia ormonale sostitutiva). Una delle strategie più comunemente prescritte HRT è l’uso di estrogeni. La maggior parte delle forme di HRT contengono una sostanza simile agli estrogeni o una forma sintetica di estrogeni, che è destinato a imitare la produzione naturale di estrogeni del corpo. Mentre alcuni esperti ritengono che alcuni tipi di HRT possono effettivamente interferire con il ciclo mestruale naturale di una donna, altri esperti ritengono che utilizzando la terapia ormonale in combinazione con la menopausa può aiutare a prevenire sintomi come sanguinamento vaginale e vampate di calore.

Alcuni studi hanno suggerito che l’assunzione di una terapia ormonale sostitutiva insieme a un ciclo di iniezioni regolari di estrogeni può effettivamente aumentare la frequenza e la gravità del cancro al seno. Un altro studio eseguito presso l’Harborview Medical Center di Seattle, Wash., che ha coinvolto le donne che sono state trattate con un regime di HRT e le ha confrontate con un gruppo di controllo che non stavano assumendo alcun farmaco ormonale, ha trovato che le donne del gruppo in menopausa che hanno preso estrogeni supplementari avevano un rischio tre volte maggiore di avere il cancro al seno. Ancora più sorprendente è stata la scoperta che le donne che hanno preso la più alta dose di estrogeni avevano il rischio maggiore. Lo studio ha anche indicato che le donne del gruppo in menopausa che hanno preso la più alta dose di HRT avevano la più alta incidenza di “breakout bleeding”. Il breakout bleeding è descritto come spotting, soprattutto rosso brillante, sangue sulla carta igienica, o strisce bianche nella parte superiore delle cosce, e si verifica in genere subito dopo che una donna ha finito il suo periodo. Leggi qui per altre info sul seguente sito.

La maculatura vaginale è spesso associata alla fase della menopausa di una donna, ma la TOS e i farmaci estrogeni possono anche causare altri sintomi. Altri sintomi che sono considerati indicativi dell’insorgenza della menopausa includono vampate di calore e sudorazioni notturne. Alcuni ricercatori pensano che questi livelli aumentati di estrogeni possano avere un ruolo nella fibromialgia (una sindrome da affaticamento cronico), una malattia che colpisce circa 10% delle donne in menopausa.